20 gennaio 2009

Geografia: la teoria di Von Thuenen sulla rendita agricola di posizione

Nota enciclopedica
E’ dovuto ad un economista tedesco, Johann von Thuenen, lo studio di un modello matematico che si proponeva di calcolare l’efficienza agricola di un terreno utilizzando come variabile principale, se non unica, la distanza della coltura dal mercato ortofrutticolo (1826).
In passato l’economista Ricardo aveva sviluppato un modello che prendeva come variabile principale – ragionando in maniera intuitiva - la fertilità del terreno, ma von Tuenen dimostrò che il costo del trasporto influisce di gran lunga di più di tutte le altre variabili: in pratica un terreno fertile ma lontano dal mercato è meno redditizio, in prima approssimazione, di uno meno fertile ma vicino al consumatore.
Ragionando in questo modo per Von Thuenen, ipotizzando il mercato posto nel centro abitato, le colture poste più vicine dovevano essere quelle maggiormente deperibili (es. ortaggi o formaggi freschi), per poi passare progressivamente alle altre, secondo anelli concentrici o, seguendo un modello un po’ più evoluto che tiene conto del traffico (una variabile molto importante oggi), seguendo linee di costo equivalenti. L’ultimo anello per Von Tuenen doveva essere quello destinato all’allevamento da carne, ma certo oggi come in ogni epoca il modello andrebbe rivisto per adattarlo alla specifica domanda di prodotti agricoli: ad esempio il secondo anello per lo studioso tedesco era quello della produzione di legname, la quale oggi non sarebbe certo così importante. Nonostante quasi due secoli siano passati dalla sua ideazione il modello della “rendita di posizione” conserva una buona validità di principio, soprattutto se si tiene conto che dare importanza alla distanza dal mercato è un po’ come dare valore al terreno in base alla distanza dal centro abitato, un criterio certo ancora oggi molto valido, non solo perché è comodo, bensì soprattutto perché spostarsi costa molto, oggi come ieri.

------------------------------
Autore: A. di Biase
Fonte: Compendio di Geografia umana, Dagradi-Cencini, Pàtron edizioni
Fonte iconografica da Google: http://jasss.soc.surrey.ac.uk/

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.