27 maggio 2008

"Il Principe felice" di Oscar Wilde

'I classici' di A. di Biase
“Il principe felice e i migliori racconti”
Oscar Wilde
a cura di Silvia Mondardini
pag. 142- Barbera Editore - 2007

Il volume, ben curato e presentato dall’ottima e giovanissima Silvia Mondardini, raccoglie sotto un unico titolo le storie wildiane pubblicate nel 1887 (Happy Prince and Other Tales) e nel 1891 (The House of Pomegranates e Lord Arthur Savile's Crime and other Stories).
Assente da questa pubblicazione “Il fantasma di Canterville”, racconto pure del 1887, che trova spesso una edizione autonoma dovuta al successo, anche cinematografico, dello scritto.

Per questioni legate alla complessità di taluni testi, non appare corretto considerare adatte alla lettura infantile tutte le favole qui raccolte, soprattutto quando lo sguardo si spinge alle non brevi novelle de “Il pescatore e la sua anima” o “Il figlio della stella”, scritti nei quali la probabile matrice orientalista – che il nostro ereditò nei primi anni ad Oxford – decade in un bizantinismo piuttosto sterile, non adatto al contesto ed incapace di conciliare le immagini virgiliane con i tratti caratteristici di altri autori classici ai quali Wilde volle qui ispirarsi: certamente Apuleio e probabilmente anche Ovidio. In questi contesti l’autore del “Gray” perde dunque la propria spontaneità, l’innocenza, e con loro il principale propellente alla propria arte.

La prima parte del testo – robusto ed elegantemente presentato con una copertina di Donatella Cena – racchiude quindi il meglio di questa edizione, con fiabe brevi e squisite senz’altro adatte a bimbi di almeno otto anni.
-------------------------------
Libero circuito culturale, da e per l'Insubria. Scrivici a insubriacritica@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.