23 gennaio 2007

"Impulso di verso" di Gianfranco Contini

Gianfranco Contini
IMPULSO
DI VERSO
Poesie
Presentazione di Pina Lalli

Parole in poesia, impulsi che spingono il pensiero a lasciarsi raccontare dalle sensazioni. La vertigine del sentire si lascia revitalizzare e invadere da un flusso che travolge, sia pure nello spazio di un verso, di una strofa, di una rima. Poesie diverse, sguardi incrociati sul macrocosmo dei grandi problemi e sul microcosmo delle passioni personali. A tratti, nelle poesie di Gianfranco Contini, s'intravede e sistaglia lo spiraglio di un pensiero, -il pensiero- quasi fosse inagguato nel vortice di un'euforia tentata ma effimera: quella del vivere intensamente il proprio passaggio nel tunnel veloce del tempo, pur così lungo da trascorrere.
----------------------------
Gianfranco Contini, psichiatra, si è formato alla psicoterapia ad indirizzo psicoanalitico a Bologna presso il Gruppo "Psicoterapia e Scienze Umane". Ha lavorato nei servizi per la salute mentale in Lombardia, Molise ed Emilia Romagna. Ha diretto il progetto di chiusura dell'Ospedale Psichiatrico "San Lazzaro" di Reggio Emilia. Ha svolto attività di docente per le scuole di specializzazione in psichiatria delle università di Bologna e Chieti. È membro del Comitato Scientifico della collana di "psicoterapia e psichiatria" della Casa Editrice Clueb di Bologna ed è direttore scientifico della rivista "Prospettive in psicologia". È autore, oltre a quindici volumi di saggi scientifici, di due romanzi: "Alla fine del dolore" (Pescara 2004); "Centottanta" (Bologna 2006).

Tabula fati, Chieti 2007
[ISBN-88-7475-120-6]p. 96 -
Euro 6,00


Libero circuito culturale, da e per l'Insubria. Scrivici a insubriacritica@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.