23 dicembre 2013

BUON NATALE DA INSUBRIA CRITICA


NATALE 2013

Lo capiranno quest’anno?
Con gli abeti puntati al cielo,
i presepi stesi su muschi
o carte verdi.
Capiranno che non sono i doni,
i pacchi colorati,
le scorpacciate e lo sventaglio
di euro, quel che conta?
Che la crisi aiuti a vedere
oltre, a finestre aperte
sulla neve: sulle navi di dispersi,
disperati; alluvionati.
Di suicidi a lavoro sbrindellato
dallo Stato, dall’indifferenza.
Da chi pensa che i soldi
siano tutto,
quanto serve per reggere
quell’albero di palline dorate.
Con una stella in cima che
pende sghemba, e s’illumina
sulla scia di ghirlande
che s’incrociano sulla via dei
rami di bianco spruzzati.
Lo capiranno che è solo
augurare sereno Natale
e nascere con quel Cristo
ciò che conta?
Senza lussi, senza salti
sopra le righe, sopra le paghe,
sopra gli sprechi.
Solo una mano che stringe
una mano.


© Miriam Ballerini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.