31 agosto 2012

Libri: "Giulietta prega senza nome" di Elena Torresani


Questo libro racconta in modo straordinario la storia di una vita ordinaria: quando il lettore realizza il concetto, incontra la vera magia che scorre tra le pagine.
Elena Torresani, l’autrice, percorre un’intera vita creando l’impressione, a chi legge, di essere lì con Giulietta, di vederla alla domenica pomeriggio che si cambia di nascosto prima di raggiungere la discoteca che in quell’epoca è il centro del suo mondo.
Giulietta però, ci si rende conto ben presto, è una persona acuta, intelligente e profonda, molto più di quanto appare superficialmente dalle sue scelte e da alcune sue azioni: è una che, quando manifesta un’opinione, un’idea o un sentimento, lo fa dopo un percorso riflessivo, una analisi profonda di cui ci mette, anche solo parzialmente, a parte. Lo si percepisce in ogni suo tratto formativo, in ogni aspetto caratteriale.
E per chi legge è un insegnamento molto importante, perché entrare nelle cose, senza la superficialità che contraddistingue questi nostri malaugurati tempi, permette di rendere più acuti i sensi, le percezioni, e permette di conoscere e capire.
E magari, conoscere e capire sono azioni utili, che ci danno l’opprtunità di accettare in modo più razionale, anche se non sempre sereno, le cose che ci accadono: anche se quello che accade è la diagnosi infausta di un male inguaribile.
Giulietta, ad un certo punto del percorso di elaborazione di ciò che le sta succedendo, trasforma la rabbia e l’impotenza in razionalità ed emozioni “positive”; ci vuole una grande persona per riuscire a fare questo, per riuscire a non lasciarsi sopraffare dal rancore, dalla rabbia, dalla disperazione.
Lei ci è riuscita, il suo intento di non lasciarsi spegnere in modo incolore è andato a buon fine, rendendo, ancora una volta nei suoi 36 anni, la sua vita degna di essere vissuta.
E’ un libro magnetico, scritto con essenzialità e lucidità: uno dei pochi libri che, nella mia vita, sento la voglia di rileggere.

(c) Lorenza Mondina

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.