19 aprile 2012

Le radici dell'utopia di Corrado Gnerre

Corrado Gnerre
LE RADICI DELL'UTOPIAL’incompatibilità tra utopia e giudizio cristiano


L’utopia è un’idea innocua? Assolutamente no. Essa ha sempre generato sangue… e non a caso.
In questo libro si parla delle radici filosofiche dell’idea di utopia.
Ne viene fuori un risultato che pochi conoscono: l’utopia è strutturalmente antiumana.
Per due motivi. Il primo: perché si pone volutamente al di fuori dell’ordine naturale. Il secondo: perché deve necessariamente poggiare su un delirio dell’immaginazione.
Da qui un’incompatibilità irrisolvibile tra l’idea di utopia e la filosofia naturale e cristiana.

Corrado Gnerre insegna Storia dell’Utopia in età moderna e contemporanea e Antropologia filosofica presso l’Università Europea di Roma. Collabora con riviste a tiratura nazionale e ha al suo attivo diverse pubblicazioni, tra cui "L’Incarnazione alla prova della Storia" (Udine 1999), "La religiosità orientale. Induismo e Buddismo a confronto con il Cristianesimo" (Roma 2003) e "La Rivoluzione nell’uomo" (Verona 2008).


Corrado Gnerre
LE RADICI DELL'UTOPIA
L’incompatibilità tra utopia e giudizio cristiano
Terza edizione ampliata
Edizioni Solfanelli
[ISBN-978-88-7497-764-2]
Pagg. 184 - € 13,00
http://www.edizionisolfanelli.it/radiciutopia.htm

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.