17 settembre 2008

Varese è Mondiale... anche per il Teatro

Vivere il Teatro con Paolo Franzato
Da Ottobre 2008 il nuovo corso per adulti

Ci ha lasciato nel mese di giugno con uno spettacolo (Theatrum Mundi) che ricordava una godibilissima e comprensibilissima torre di babele e chissà cosa ci sta preparando ancora per l'anno dei mondiali..... in verità la parola “mondiale” ben si addice al regista e pedagogo varesino Paolo Franzato. Egli, infatti, come ormai i suoi numerosi e fedeli estimatori sanno, nella sua formazione annovera incontri e lavori con i maggiori artisti del Teatro del '900, quali Eugenio Barba (Italia/Danimarca), Pina Bausch (Germania), Maurice Bejart (Francia), Carolyn Carlson (USA), Maureen Fleming (USA), Jerzy Grotowski (Polonia), Lindsay Kemp (Inghilterra), Johann Kresnik (Germania), Yves Lebreton (Francia), Ingemar Lindh (Svezia), Susanne Linke (Germania), Johanna Lopez (Brasile), Judith Malina (USA), Marcel Marceau (Francia), Hanon Reznikov (USA), Wim Vandekeybus (Belgio), Sasha Waltz (Germania). Fino alle raffinate tecniche del teatrodanza Butoh giapponese conosciute attraverso l'attività con i giapponesi Kazuo Ohno (fondatore del Butoh), Yoshito Ohno, Akira Kasai, Kayo Mikami, Chris Odo.

In tempi non sospetti Franzato ha cercato di mirare ad una formazione che non fosse legata alla cultura specifica di un solo paese. Tale patrimonio di stili e tecniche teatrali è stato appreso direttamente da questi grandi maestri mondiali che costituiscono la storia dello spettacolo contemporaneo.
Inoltre, un aspetto importante da sottolineare considerando le competenze e la passione pedagogica di Franzato, è il fatto che tale patrimonio viene a sua volta trasmesso alle migliaia di allievi che seguono le sue lezioni. Attori giovani o meno, nuovi o storici dei laboratori e dell'Accademia Teatro Franzato hanno il privilegio di sperimentare approcci diversi ed estremamente formativi. Queste ampie esperienze, maturate nel corso di anni, sono un po' la chiave interpretativa del sincretismo culturale di tanti spettacoli presentati all'interno delle rassegne “Teatro & Territorio”, di cui è in fase di preparazione la XIV edizione. Insomma: Paolo Franzato ci avvicina il lontano in sintonia con questo "evento mondiale" tanto atteso nella nostra città (i campionati del mondo di ciclismo n.d.r.).
Tutti pronti dunque al via: si incomincia nel mese di ottobre con un Corso di Teatro per Adulti della durata annuale svolto a Varese per la Stagione 2008/09, dal titolo “Vivere”, in dedica ad Hanon Reznikov (1950-2008).
Le lezioni si articoleranno con frequenza settimanale tutti i Mercoledì sera.
Materie di studio: training psico-fisico, Espressione Corporea, TeatroDanza, Mimodramma, Teatro Corporeo, Teatro Coreografico, Voce, Fonologia, Improvvisazione e composizione.
Verrà proposta un’esperienza pedagogica e formativa sulle relazioni attraverso la ricerca della pre-espressività, lo studio delle tecniche extra-quotidiane, un lavoro di sviluppo sensoriale e di esplorazione della globalità del corpo-mente, per riscoprire il corpo quale nostro primario strumento di contatto e comunicazione interpersonale e socioaffettiva. Seguendo le indicazioni dell'Antropologia Teatrale si vivranno situazioni di rappresentazione organizzata, in cui la presenza fisica e mentale del corpo si modella secondo principi diversi da quelli della vita quotidiana. Gli usi extra-quotidiani del corpo sono ciò che vengono chiamate tecniche, nelle quali sono individuabili ‘principi che ritornano’. Il lavoro verterà sulla ricerca delle energie dell’attore e dei livelli d’organizzazione del teatro, attraverso l’applicazione, la codificazione e la comparazione tra diversi stili e tecniche di arti teatrali, con relative trasposizioni sceniche, fino alla realizzazione di uno spettacolo.

Il corso si svolgerà il mercoledì sera a Varese, per un totale di 8 mesi, dall'8 ottobre 2008 a giugno 2009, c/o la Scuola Vivere Ballando in via Stadio a Masnago, Varese.
Non ci sono records da battere, tutti possono partecipare, la vittoria è assicurata.
Per le informazioni e le iscrizioni rivolgersi a Marco Rodio: tel. 339.6939801, tutti i giorni dalle h 12.30 alle 14 e dalle h 18 alle 21.

Per informazioni più dettagliate sulle attività del TEATRO FRANZATO navigate su
Libero circuito culturale, da e per l'insubria. Scrivici a insubriacritica@alice.it

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.