12 gennaio 2007

"Quasi possibili" di Costantino Quarta

Libri – recensione di Bruna Alasia

QUASI POSSIBILI
di Costantino Quarta
Edizioni il Filo
€ 14.00


“Quasi possibili” è la raccolta di racconti di Costantino Quarta, premiati in diversi concorsi letterari, che oggi le edizioni il Filo presentano nel panorama letterario come voce nuova. Autore nato a Roma nel 1953, dove tuttora vive e lavora, Quarta racconta con taglio agile e cinematografico quattro storie metropolitane “Quasi possibili” che, soprattutto alla luce degli ultimi fatti di cronaca nera, assumono un tono di veridicità sul mistero della condizione urbana, popolata di individui crudeli e assurdi, aggiungendo al ritmo della suspence story una nota di kafkiana rappresentazione dei rapporti tra gli uomini.
Alcune azioni accadono a Napoli, altre nella capitale e dintorni, ma poco importa il loro tessuto sociale e geografico, perché tutte hanno come comune denominatore la capacità di attirare il lettore in un dedalo fantastico di coincidenze, apparentemente inspiegabili ma verosimili, che tengono desta la sua attenzione. Un noir che si fa seguire, sospeso tra realtà e sogno, popolato di personaggi horror, dove la città diventa una scatola magica, una sorta di “Arancia meccanica” il cui pericoloso incubo non resta che scoprire.
------------------------
Libero circuito culturale, da e per l'Insubria. Scrivici a insubriacritica@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.