04 novembre 2006

"Amaro e Amore" di Daniela Benaglia

Otma Edizioni 2006 - pag. 85 - € 10,00

E', questa, la seconda raccolta di poesie di Daniela Benaglia.
Nel primo libro Maturando (Otma Edizioni), l’autrice aveva compiuto un percorso fatto di anni,
inserendo testi scritti dall’adolescenza fin sulla soglia dell’età matura. Dove, l’assoluto protagonista messaggero di gioie e dolori, era l’amore.
In Amaro e amore troviamo un affetto più universale che non tocca solamente il personale e l’intimo; ma è un amore longanime rivolto verso anche chi sbaglia e qui non viene giudicato, ma compreso.
Ecco quanto scrive la Benaglia nell’introduzione: “E' un percorso di accadimenti personali a volte, mentre attorno si svolgono temi come la droga, l’alcool, la guerra, l’omicidio del proprio bambino, ma anche l’impeto dell’emozione legata agli stati della natura e alla sua bellezza più pura, che ci erge al di sopra di tutto e ci salva dalla cattiveria del mondo”.

VOGLIO CREDERTI (dedicata a Nicola, un amico)-2004-
Da quanto tempo non la usi?
Per quanto tempo ci crederai?
Forse ne hai paura
e per questo non ne parli.
Dici che fa schifo
e sai che non è vero.
Me lo dice chi l’ha usata,
me lo dice chi non la userà mai più.
…………………………………….
…………………………………….

Le poesie della Benaglia sono maturate nei contenuti, rimanendo al contempo letture semplici, non essendo testi costruiti né ricercati; ma restando nella sfera istintiva di parole gettate nelle braccia delle emozioni quotidiane.

GUERRA –2004-
Nel colore dei tuoi occhi
-mentre spari-
vedo il fuoco spento
della speranza di tornare.

Nelle tue giovani mani sudate
vedo la paura,
già segnata dal sangue.

Chinato e triste,
vedo il tuo cuore che piange sul bambino
che non vedrà più il sole di domani,
per l’ignorante pensiero, di chi si crede adulto
e, stupidamente, non ha pensato
che forse un giorno,
anche lui –come te-
avrebbe voluto essere grande.

Spesso, nelle sue composizioni, usa ripetere le stesse parole, quasi a volerle incidere sulla carta.

IERI E OGGI –2004-
Quanti sguardi ho nella mente …
Sguardi giovani, sguardi vissuti …
Sguardi in cerca di consigli …
Sguardi che vogliono darne …
………………………………
………………………………

Come nella prima raccolta, anche la Daniela più matura che troviamo in queste pagine non ha pudore delle proprie emozioni e i suoi sentimenti, senza nessuna simulazione o censura, vengono adagiati nei testi così come sentiti.
Così la ritroviamo in una poesia autoritratto Una parte del mondo, una parte di te e in teneri acquarelli dove, madre, tratteggia la figura della sua bambina di sei anni.
Un libro nel quale l’amore viene presentato con tante delle sue facce, anche quelle aspre, certo, ma con molti aspetti dolci che sanno fugarne l’amaro.

© by Miriam Ballerini
http://www.eeditrice.com/ http://www.agendadeipoeti.com/

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e controllati quotidianamente.
Tutte le opinioni sono benvenute. E' gradita la pacatezza.